Maxi sequestro di calzature contraffatte

Gioia Tauro (RC) 4 febbraio 2014

Fonte: GdF

​Fiamme Gialle ed Agenzia delle Dogane continuano incessantemente la lotta per un mercato libero dai materiali contraffatti e pericolosi, nonché per il rispetto del basilare principio di una concorrenza leale, mentre è evidente che gli articoli contraffatti, che possono contare su un prezzo minore grazie alla pessima qualità dei materiali impiegati spesso dannosi alla salute, inquinano fortemente il mercato, già in ginocchio per i noti riflessi della crisi.

L'ultimo imponente sequestro effettuato dalle Fiamme Gialle, unitamente all’Agenzia delle Dogane - S.V.A.D. di Gioia Tauro (RC) e sotto il coordinamento della Procura di Palmi, riguarda oltre 9.000 paia di scarpe di marche famose; per comprenderne la mole, se messe una accanto all'altra avrebbero coperto la distanza di ben 3 chilometri.

I Finanzieri calabresi in collaborazione con personale della Dogana, hanno individuato un container, proveniente dal porto cinese di Ningbo che denotava elementi di sospetto e di anomalia. Dopo averlo aperto e riscontrato che i materiali erano contraffatti, hanno proceduto, al sequestro.

 

Il risultato odierno si aggiunge al sequestro di 9,5 tonnellate di sigarette di contrabbando effettuato nel mese scorso nell’area portuale di Gioia Tauro.