Sequestrati 270.000 gadget di squadre di calcio contraffatti

Padova 14 novembre 2014

Fonte: GdF
​La Guardia di Finanza di Padova, nell’ambito delle quotidiane attività di controllo economico del territorio, ha concluso un’operazione di servizio nel settore della contraffazione marchi che ha portato al sequestro, sul territorio di Padova e Bologna, di 270.000 articoli di merchandising di squadre di calcio quali Juventus, Milan, Inter, Napoli e Fiorentina e alla denuncia di due responsabili di nazionalità italiana. Tutto è cominciato quando i finanzieri si sono trovati di fronte ad alcune bancarelle che, nel centro storico padovano, vendevano articoli vari delle più note squadre di calcio della serie A tutti, a prima vista, di ottima qualità. L’esperienza dei “Baschi Verdi” del Gruppo di Padova ha successivamente permesso di scoprire che si trattava di merce contraffatta. Successivamente, l’attività di servizio è proseguita con la ricostruzione dell’intero percorso distributivo della merce sino a giungere ad un anonimo capannone della campagna bolognese dove i gadget venivano stoccati. Titolari del capannone e promotori del lucroso commercio, due “imprenditori” italiani residenti a Padova e Bologna, Y.E. di 41 anni e M.M. di 40 anni, che avevano deciso di incrementare il loro volume d’affari mettendo in piedi una vera e propria attività di importazione e distribuzione dell’intera gamma di prodotti: sciarpe, cappellini, maglie e bandiere. Il valore della merce sequestrata ammonta ad oltre 2 milioni di euro.