Sequestrati 5 mila articoli insicuri

Torino 13 luglio 2015

Fonte: GdF

​I finanzieri del Comando Provinciale di Torino, nel corso delle consuete attività di contrasto all’immissione e al commercio nel territorio nazionale di merci contraffatte e prive dei requisiti di sicurezza per la salute dei cittadini, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria Z.Y., queste le sue iniziali, quarantatreenne di origine cinese, per la vendita di merce priva dei requisiti di sicurezza. In particolare, l’azione dei militari del Gruppo Orbassano si è concentrata nei confronti di un emporio di Pianezza (TO), gestito da Z.Y., residente in Milano, che commercializzava prodotti elettronici e di uso quotidiano quali, ad esempio, batterie, mouse, lettori MP3, cuffie, lampade al LED, radio, sveglie, bilance, nonché giocattoli e pupazzi per bambini.

Le Fiamme Gialle hanno scoperto che numerosi articoli in vendita non riportavano il marchio CE (spesso dissimulato dal logo China Export) o, in alcuni casi, questo non era conforme alla normativa; non essendo rispettati gli standard di sicurezza imposti dalla disciplina comunitaria e dalla legislazione vigente nel nostro Stato, i prodotti in vendita rappresentavano quindi un serio pericolo per la salute dei consumatori. Pertanto sono stati sottoposti a sequestro.

Nel corso dell’intervento, i finanzieri hanno anche rilevato la presenza di undici lavoratori irregolari, di cui uno totalmente “in nero”; questo tipo di condotta, oltre ad avere rilevanti ripercussioni negative per le casse dello Stato, spesso espone i lavoratori a elevati rischi in termini di sicurezza e di garanzie assistenziali.