Sequestrati cosmetici contraffatti

Massa Carrara 27 luglio 2017

Fonte: GdF

​Nell'ambito dell'intensificazione dei controlli estivi finalizzati al contrasto all'abusivismo commerciale ed alla contraffazione dei marchi di fabbrica che hanno interessato la località balneare di Marina di Massa (MS), i Finanzieri della Compagnia di Massa Carrara hanno sequestrato oltre mille articoli di profumeria e cosmetica contraffatti, recanti i segni distintivi di note case di moda, destinati ad essere venduti illegalmente ad ignari acquirenti, verosimilmente turisti.

In particolare, l'attenzione dei Finanzieri si è concentrata su alcune tipologie di prodotti tra i quali cosmetici, profumi e prodotti per la cura della persona, risultata essere, oltre che contraffatti, privi delle prescrizioni previste dalla legislazione nazionale ed europea a tutela della sicurezza del consumatore.

Il sequestro è stato l'epilogo di una mirata attività info - investigativa, di osservazione, controllo e pedinamento di tre soggetti di origine macedone, già noti alle Forze dell'Ordine.

I militari operanti hanno dapprima monitorato i movimenti dei tre soggetti che si aggiravano tra i bagnanti, commercializzando confezioni di profumo griffati, trasportati all'interno di zainetti e buste di plastica. Dopo aver appurato il loro modus operandi, si è proceduto ad una perquisizione che ha permesso di rinvenire all'interno dell'autovettura, una BMW 320 D, nella quale venivano custoditi i prodotti contraffatti (anch'essa sottoposta a sequestro) e nei luoghi nella disponibilità dei soggetti attenzionati, oltre mille articoli contraffati, dalla cui vendita sarebbero stati ricavati più di 25 mila euro.

I tre soggetti sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Massa per i reati previsti e puniti dagli artt. 474 e 648 del Codice Penale, in relazione alla commercializzazione di prodotti recanti marchi di fabbrica contraffatti ed alla ricettazione dei prodotti illegalmente detenuti per la vendita.

Il "mercato del falso", oltre a costituire un grave turbamento all'economia "sana", viene sempre più percepito come un fattore di rischio da una larga fascia della popolazione, in quanto prodotti contraffatti immessi sul mercato sano, anche pericolosi per la salute.

Il costante ed implacabile impegno dei militari della Guardia di Finanza di Massa Carrara, ha permesso, dall'inizio del c.a., di sequestrare un totale di 2.586 pezzi di merce contraffatta e con la denuncia alla locale Autorità Giudiziaria di n. 32 soggetti.

Inoltre, nell'ambito di un'attività mirata alla prevenzione e repressione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti svolta nella provincia di Massa Carrara sono stati sequestrati circa 10 grammi di  sostenza stupefacente.

In particolare, nei giorni scorsi, nel corso di un servizio eseguito nell'ambito del "dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti", presso la stazione ferroviaria di Massa, i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Massa Carrara, con l'ausilio dell'unità cinofila antidroca "Mezzanotte" hanno sottoposto al controllo di n.2 ragazzi di 21 anni e 22 anni, di origine italiana, appena scesi dal treno che, alla vista dei cani antidroga, tentavano di allontanarsi per non passare sotto il loro infallibile "fiuto", venendosubito bloccati dai militari ivi presenti. Il controllo eseguito sulla persona consentiva di rinvenire e sottoporre a sequestro un totale di circa 10 grammi di sostanza stupefacente che, sottoposta ad esame speditivo drop - test, risultava essere hashish e marijuana.

Al termine delle attività i soggetti sono stati segnalati alla Prefettura di Massa Carrara per violazione dell'art. 75 D.P.R. 309/1990 - ( "detenzione illecita di sostanza stupefacenti per uso personale").

Le attività svolte dal personale dipendente dal Comando Provinciale di Massa Carrara, a contrasto dello spaccio e del traffico di sostanze stupefacenti proseguono con sempre maggiore impegno.