Sequestrati oltre 30mila articoli contraffatti

Verona 19 febbraio 2013

Fonte: www.gdf.it
Anche nei giorni scorsi in cui la città si è tinta di colori per il Carnevale e per la Festa degli Innamorati, la Guardia di Finanza di Verona ha intensificato i controlli in materia di marchi contraffatti e sicurezza prodotti finalizzati al contrasto del "mercato del falso" e alla tutela dei consumatori.
Spesso, infatti, alcuni acquirenti che pensano di fare imperdibili affari o gradite sorprese, ignari del fatto che molti prodotti possano essere contraffatti o pericolosi, alimentano inconsapevolmente il mercato illegale con gravissime conseguenze anche sul piano della salute.
Numerose le attività commerciali controllate dalla Guardia di Finanza sia del centro storico che della provincia.
In particolare nella giornata di "Martedì Grasso" e di "San Valentino" presso tre punti vendita della città, i Finanzieri hanno sequestrato circa 20.000 articoli di bigiotteria privi del contenuto minimo delle indicazioni obbligatorie previste dal Codice del Consumo, per un valore complessivo di quasi 145.000 euro. I responsabili delle violazioni sono stati segnalati alle Competenti Autorità.
Sotto la lente di ingrandimento della Guardia di Finanza anche diverse attività della provincia.
I sequestri effettuati a Cerea e a Colognola ai Colli (Vr) presso dei bazar gestiti da cittadini cinesi, hanno riguardato ben oltre 7.000 articoli. Anche in questo caso si è trattato di accessori di bigiotteria del tutto privi dei minimali requisiti di sicurezza.
A Legnago (Vr) i Finanzieri hanno sequestrato quasi 3.000 prodotti irregolari. Tra questi figurano alcuni Cubi di Rubik contraffatti e altri articoli ludici tra cui maschere, costumi di carnevale e gadget vari, tutti privi del previsto marchio CE e quindi potenzialmente pericolosi per i piccoli consumatori.
L'attività operativa ha consentito, inoltre, di accertare l'apposizione del marchio CE in modo difforme da quello universalmente riconosciuto su altri prodotti esposti sugli scaffali e pronti per essere venduti. Il trentaduenne Y.J., responsabile legale dell'esercizio commerciale, è stato segnalato alle Autorità Competenti per violazioni sia di natura penale che amministrativa.
Ad Affi (Vr) sono stati sequestrati oltre 70 peluches privi della prevista etichettatura e a Bussolengo (Vr), oltre 400 magliette contraffatte riportanti marchi di alcuni tra i più importanti club calcistici.
Infine, in un market di Colognola ai Colli (Vr) e presso le bancarelle allestite a Bussolengo in occasione della storica Fiera di San Valentino sono stati sequestrate oltre 800 confezioni di profumi contraffatti di note marche nazionali e internazionali.