Sequestri e denunce al concerto dei Rolling Stones

Lucca 25 settembre 2017

Fonte: GdF
​Al lavoro le Fiamme Gialle al concerto dei Rolling Stones che ha radunato in città decine di migliaia di giovani e meno giovani provenienti da ogni parte D’italia, ma anche da paesi esteri. Cinque persone denunciate alla locale autorità giudiziaria e una consistente quantità di merce contraffatta sequestrata in città ad ambulanti e negozianti.
Questo il bilancio dell’attività che la Guardia di Finanza di Lucca ha condotto, in occasione del concerto dei Rolling Stones, in un’operazione a tutto campo a contrasto della contraffazione, della sicurezza dei prodotti e del cosiddetto bagarinaggio.
 Sabato scorso, in particolare, sono stati sequestrati 190 capi di abbigliamento, tra magliette, cappellini e bandane che riproducevano illegalmente il notissimo marchio della famosa rock band inglese, e 160 cover per telefonino. non sono mancati gli abusivi, di certo non interessati all’evento musicale mondiale, che tentavano di cedere biglietti di ingresso a prezzi maggiorati ad acquirenti “dell’ultimo minuto”.
Prima del concerto, infatti, i finanzieri hanno sequestrato a un cittadino italiano alcuni biglietti, a prezzi maggiorati, palesemente contraffatti. Considerata, infine, la grande affluenza di pubblico, è stata intensificata anche l’attività di controllo in materia di scontrini e ricevute che ha condotto alla verbalizzazione nei confronti di alcuni operatori economici che avevano omesso di rilasciare i documenti fiscali.
Un dispositivo efficace quello messo in campo dalla Guardia di Finanza di Lucca, con l’impiego di oltre 40 finanzieri in divisa e in borghese, che si inserisce nel più ampio contrasto dell’economia illegale, in danno delle aziende che operano nel rispetto delle regole e dei privati cittadini, che provoca palesi alterazioni degli equilibri socio-economici del territorio.