Sequestro al concerto degli AC/DC

Bologna 10 luglio 2015

Fonte: GdF

​In occasione dell’unica tappa italiana, della tournée mondiale della storica hard-rock band australiana degli AC/DC, tenutasi ad Imola, i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bologna hanno condotto un'operazione a tutto campo a contrasto della contraffazione e sicurezza prodotti, dello spaccio di sostanze stupefacenti e del bagarinaggio.

I finanzieri della Compagnia di Imola, coadiuvati da altri Reparti del Comando Provinciale, hanno sequestrato oltre 6.000 prodotti contraffatti (cappelli, fascette, sciarpe e magliette) raffiguranti immagini degli AC/DC, denunciando all'Autorità Giudiziaria 8 persone per i reati di contraffazione e ricettazione.

Efficace anche il servizio predisposto al fine di verificare il rispetto della normativa concernente la sicurezza dei prodotti posti in vendita che ha portato al sequestro di 700 articoli privi dei requisiti minimi di sicurezza e delle necessarie informazioni ed alla segnalazione alla competente Autorità amministrativa di 4 persone.

Nell’ambito del servizio antidroga messo in atto con il supporto delle unità cinofile della Guardia di Finanza di Bologna, Piacenza e Modena, sono state individuate e segnalate alle Prefetture dei luoghi d'origine 22 persone per possesso di sostanze stupefacenti per un peso complessivo di 75 grammi tra hashish, marijuana, cocaina.

Infine, il personale del Nucleo Polizia Tributaria Bologna ha sequestrato 56 biglietti contraffatti ed ha individuato, in collaborazione con il Reparto imolese, 5 "bagarini" itineranti, ai quali sono state contestate le relative violazioni amministrative e sequestrati 8 titoli di accesso.