Vendevano accessori contraffatti: denunciati

Verona 23 febbraio 2016

Fonte: GdF

​Proseguono i controlli da parte della Guardia di Finanza di Verona in materia di marchi contraffatti, finalizzati al contrasto del “mercato del falso” e alla tutela dei consumatori.

Nei giorni scorsi, infatti, i Baschi Verdi del Gruppo di Verona hanno conseguito un ulteriore risultato durante un controllo di un esercizio commerciale del centro città, gestito da una cittadina di origine cinese operante nel settore dell’abbigliamento, rinvenendo e sequestrando porta cellulari e foulards recanti marchi contraffatti.

I successivi approfondimenti investigativi, finalizzati alla ricostruzione della filiera di distribuzione della merce, hanno consentito di individuare due magazzini all’ingrosso gestiti da cinesi, ubicati nella zona industriale scaligera e di rinvenire ulteriori articoli contraffatti esposti in vendita.

Al termine dell’attività, le Fiamme Gialle hanno, così, sottoposto a sequestro 402 foulard Louis Vuitton, 25 fermagli Burberry, 138 porta cellulari Apple, per un totale di 565 articoli contraffatti.

Quattro persone sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria per le violazioni previste dal Codice Penale agli artt. 474 (Introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi) e 648 (ricettazione), uno di questi, anche per la violazione dell’art. 517 (Vendita di prodotti industriali con segni mendaci) del medesimo codice.

Il contrasto al “mercato del falso” e alle “frodi nell’esercizio del commercio” continuano, dunque, ad essere una delle priorità operative del dispositivo di sicurezza che la Guardia di Finanza di Verona attua costantemente a tutela dei marchi registrati e della collettività.