Lotta alla contraffazione e all'abusivismo commerciale

Venezia 7 gennaio 2015

Fonte: GdF

​Festività al lavoro per le Fiamme Gialle veneziane, impegnate nel contrasto alla produzione ed al commercio di prodotti contraffatti ed all’abusivismo commerciale. Le festività natalizie nel centro storico di Venezia, vetrina unica al mondo, richiamano decine di migliaia di turisti e costituiscono, da sempre, anche una ghiotta occasione di commercio per le filiere di produzione illegali. 

Proprio per contrastare l’incremento di venditori abusivi o di mercanzia contraffatta, la Task-Force Anticontraffazione del I Gruppo della Guardia di Finanza di Venezia ha intensificato l’azione di controllo sulla città lagunare.

Nel solo periodo natalizio, sono stati effettuati circa 60 interventi nelle Calli e nei Campi veneziani, soprattutto nelle zone a maggior afflusso turistico, dove la vendita abusiva o di merci contraffatte è maggiormente diffusa. Proprio la complessità urbanistica dei punti di maggior afflusso e il comportamento guardingo degli ambulanti, ha fatto si che anche i militari delle Fiamme Gialle di Venezia abbiano dovuto adeguare al caso specifico il proprio modus operandi, effettuando i controlli esclusivamente con pattuglie in borghese attraverso l’impiego di un dispositivo dinamico e asimmetrico, sfruttando l’attività d’intelligence sviluppata sul settore. 

Nell’ambito del piano anticontraffazione avviato l’estate scorsa, la complessiva azione di contrasto della Task-Force Anticontraffazione delle Fiamme Gialle veneziane ha portato, dal mese di settembre scorso ad oggi, alla denuncia alla Procura della Repubblica di 152 persone, al sequestro di quasi 1.100.000 pezzi, tra prodotti contraffatti o non sicuri per i consumatori e alla contestazione di 280 violazioni amministrative, elevate soprattutto per vendita ambulante abusiva nel centro storico.

L’azione di controllo economico del territorio da parte delle Fiamme Gialle di Venezia, con le conseguenti e connesse attività investigative in materia di anticontraffazione, continueranno anche nei prossimi mesi, a tutela dei consumatori e degli operatori economici che creano ricchezza per la società, operando nel mercato legale.