Lotta alla contraffazione e tutela dei diritti d'autore

Caltanissetta 1 aprile 2016

Fonte: GdF
​Sempre vivo l’impegno delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Caltanissetta nel contrasto al fenomeno della commercializzazione di prodotti con logo contraffatto e di materiali privi dei requisiti minimi di sicurezza, nonché nella tutela dei diritti d’ autore.
Infatti, militari appartenenti al Nucleo Mobile della Tenenza di Mussomeli, nel corso dei controlli effettuati a Sutera, in occasione della festività del santo patrono "San Paolino", hanno individuato due soggetti extracomunitari, esercenti l'attività di commercio ambulante, che detenevano per la vendita, merce contraffatta e cover per cellulari non conformi alle normative in materia di sicurezza prodotti.
I Finanzieri alla luce delle violazioni accertate, hanno sequestrato la merce contraffatta, consistente in 19 borse riconducibili a note griffe, denunciando il responsabile per i reati di ricettazione (art. 648 c.p.), detenzione e commercializzazione di prodotti contraffatti (art. 474 c.p.); mentre nei confronti dell'altro extracomunitario, le Fiamme Gialle hanno eseguito il sequestro amministrativo di 896 cover per cellulari, prive dei requisiti minimi per la sicurezza dei prodotti e per la tutela del consumatore, ai sensi degli artt. 104 e 105 del d.lgs. 206/2005 (codice del consumo).
I militari della Tenenza, inoltre, hanno sequestrato ad una cittadina cinese, titolare di  un’attività commerciale corrente in Mussomeli, altre 511 cover per cellulari anch’esse prive dei requisiti minimi per la sicurezza dei prodotti.
In altro ambito, anche gli uomini del Nucleo Mobile della Compagnia di Caltanissetta, nel corso di attività d’indagine mirate alla repressione del contrabbando in genere ed alla tutela del diritto d’autore, presso il mercato settimanale di Riesi, hanno sequestrato 94 cd musicali e 98 dvd/film illegalmente riprodotti.
L’autore è stato segnalato all’autorità giudiziaria (art 648 c.p.) per detenzione e commercializzazione di prodotti contraffatti (art. 474 c.p.) e pirateria audiovisiva (art. 171 l. 633/41).
Vale la pena ricordare che l’acquisto dei prodotti contraffatti oltre a causare una sleale concorrenza sul mercato costituisce, il più delle volte, pericolo per l’incolumità e la salute degli utilizzatori, in quanto realizzati con materiali non testati e non sicuri.
L’attività di contrasto del fenomeno della contraffazione in genere e della pirateria audiovisiva è per il corpo della guardia di finanza una priorità.