Operazione E-state Sicura

Chieti 1 agosto 2016

Fonte: GdF

​Ingente operazione delle fiamme gialle nel vastese con sequestro di sostanze stupefacenti, prodotti con marchi contraffatti, nonché accertamento di corpi di reato derivante da furti di vario genere.

Il fenomeno illecito in crescita negli ultimi tempi è quello della vendita di merci prive e/o carenti dell’indicazione dei requisiti minimi di sicurezza previsti dalla normativa dell’Unione Europea e Nazionale, a tutela della salute umana. Rispetto alla domanda di maggior sicurezza dei prodotti da parte dei cittadini, la Guardia di Finanza di Vasto, coordinata dal superiore Comando Provinciale, nel pieno della stagione estiva, ha intensificato l’attività di prevenzione e controllo sulla sicurezza dei prodotti, considerato che svolgono un ruolo fondamentale nel processo di crescita, sviluppo e salute.

Tale attività si è concretizzata in accessi, ispezioni e controlli di numerosi esercizi commerciali nella riviera vastese consentendo di giungere al sequestro di numerosi capi di abbigliamento contraffatti (tra cui magliette, pantaloncini, costumi, borse e scarpe avente il logo di famosi marchi nazionali ed internazionali contraffatti).

Sono stati inoltre effettuati, unitamente ad unità cinofila, numerosi posti di controllo sulle strade di collegamento e nelle prossimità di discoteche locali, frequentati da giovani provenienti anche dalle regioni limitrofe, che hanno permesso di sequestrare vari quantitativi di sostanze stupefacenti tipo cocaina ed hashish che sarebbero stati utilizzati con l’intento di trovare una distrazione momentanea, in grado invece di arrecare danni con la sua azione distruttiva per il sistema nervoso e l’intero organismo.

Durante le predette attività sono state inoltre poste sotto sequestro, presso locali sprovvisti della licenza autorizzativa, tabacchi lavorati nazionali, nonché davanti un locale in pieno centro di Vasto Marina è stata rinvenuta un’autovettura corpo di reato, rubata nei primi giorni di luglio.

Le operazioni portate a termine, testimoniano quanto sia alta l’attenzione della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Chieti nel controllo economico del territorio a tutela dei contribuenti onesti e rispettosi della legalità, contrastando con forza tutti quegli episodi di sleale concorrenza, azione che danneggia il mercato sottraendo opportunità e lavoro alle imprese in regola, e come in questo caso, con nocumento verso la salute e la sicurezza dei cittadini.