Operazione in occasione del concerto dei Metallica

Bologna 16 febbraio 2018

Fonte: GdF
​In occasione delle due date bolognesi del tour dei “METALLICA”, tenutesi presso l’”Unipol Arena” di Casalecchio di Reno, la Guardia di Finanza, in sinergia con le altre Forze di Polizia, ha predisposto una serie di dispositivi di prevenzione e repressione del bagarinaggio, della vendita di prodotti contraffatti, della vendita di prodotti “non sicuri” per il consumatore e del spaccio/uso di sostanze stupefacenti.
I Militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bologna, con la collaborazione della locale SIAE, hanno verbalizzato un “bagarino” e sequestrati diciotto biglietti “falsi” che avrebbero illecitamente “fruttato” oltre 1.700 euro.
Inoltre, nel corso del “Controllo economico del territorio” effettuato durante l’evento musicale le Fiamme Gialle del II Gruppo Bologna hanno eseguito dei servizi diretti a verificare il rispetto delle normativa concernente la tutela dei marchi e la sicurezza dei prodotti posti in vendita.
Al termine di tale dispositivo, 10 soggetti sono stati denunciati per reati inerenti la “contraffazione” sono stati sequestrati oltre 400 prodotti, in gran parte magliette con la riproduzione del famoso logo della rock band, per un valore commerciale di circa 10.000 euro.
Individuati, inoltre, 7 commercianti abusivi a cui sono state sequestrate diverse centinaia di bibite in bottiglia di vetro in violazione ad una recente ordinanza del Sindaco di Casalecchio di Reno.
Infine, nel corso del servizio volto alla prevenzione/repressione dello spaccio e dell’uso di sostanze stupefacenti, grazie al fiuto delle unità cinofile del I Gruppo di Bologna, sono stati segnalati alla Prefettura 8 soggetti trovati in possesso di quantitativi di hashish e marijuana per “uso personale. L’attività condotta dalle Fiamme Gialle bolognesi costituisce un’ulteriore testimonianza del costante presidio esercitato dal Corpo, a “tutela dell’ordine e sicurezza pubblica”, a “tutela della leale concorrenza” nel “libero mercato” ed alla tutela del consumatore, al fine di garantire, rispettivamente, il corretto svolgimento dell’evento musicale, di scongiurare la commercializzazione di prodotti contraffatti.