Sequestrate 3.600 scarpe contraffatte

Bologna 18 gennaio 2017

Fonte: GdF
​I finanzieri del Comando Provinciale di Bologna, nell’ambito di un’indagine ad ampio raggio condotta nel settore della lotta alla contraffazione e tutela del made in Italy, nei giorni scorsi hanno sequestrato 3.629 scarpe riportanti marchi falsi o segni distintivi di noti brand della moda (Nike, Adidas, Saucony e Golden Goose).
In particolare, le Fiamme Gialle del locale Nucleo di Polizia Tributaria hanno rinvenuto le calzature nel corso di due distinti interventi nel quartiere Bolognina, presso due centri di smistamento all’ingrosso, collocate sulle scaffalature espositive per l’offerta agli acquirenti che a prima vista parevano non griffate.
All’occhio esperto dei finanzieri, tuttavia, non sono sfuggiti alcuni particolari che hanno portato alla scoperta di un ingegnoso sistema di frode, posto in essere mediante la realizzazione di “traforature” nelle parti in plastica o tela applicate alla tomaia che potevano essere rimosse, trasformando l’applicazione stessa nei loghi distintivi dei brand Adidas e Saucony;
In sintesi, con semplici operazioni manuali come l’asportazione di etichette e/o di pezzi di plastica era possibile trasformare delle anonime scarpe da ginnastica/tempo libero in modelli tutelati delle più note marche.
Sono state altresì trovate anche calzature che riproducevano tratti tecnico-costruttivi di modelli originali e registrati dalla Nike, Adidas e Golden Goose, quali il design, il filo in grana spessa, la para trasparente, ed altri segni distintivi brevettati.
I due titolari della società, di etnia cinese, sono stati denunciati a piede libero per reati di contraffazione, mentre le calzature sequestrate, come da disposizione del Sostituto Procuratore titolare del Procedimento Penale, dott. Marco Forte, saranno devolute al termine degli accertamenti di rito ad un ente caritatevole.