Scoperto laboratorio clandestino

Ferrara 6 agosto 2016

Fonte: GdF

​È un cittadino senegalese con regolare permesso di soggiorno il titolare del laboratorio di Lido Scacchi dove i finanzieri della Tenenza di Comacchio hanno rinvenuto e sequestrato oltre 5.000 articoli ed accessori di abbigliamento contraffatti.

Il valore commerciale della merce sequestrata e pronta per essere immessa in commercio ammonta a circa 60.000 euro: occhiali, borse, scarpe, polo, giubbini, foulard ed altro.

Gran parte della merce, consegnata in un magazzino dai fornitori sotto forma di prodotti semi lavorati, veniva successivamente trasferita in un piccolo laboratorio dove gli articoli da contraffare venivano sottoposti a diverse fasi di lavorazione e, in ultimo, venivano confezionati con l’applicazione di targhette, etichette e segni distintivi ad uso esclusivo delle case di moda detentrici dei marchi. Gli articoli venivano poi distribuiti dall’imprenditore alla rete dei venditori abusivi presenti sui lidi comacchiesi.

Il laboratorio era attivo da diversi mesi e le macchine usate per il confezionamento sono il segno evidente che l’attività illegale scoperta dai finanzieri era a pieno regime per soddisfare la domanda del mercato locale: i numerosi appunti di ordini trovati fra le cose rinvenute e sequestrate dimostrano l’interesse per gli articoli prodotti a Lido Scacchi, particolarmente apprezzati dalla clientela anche in ragione della discreta fattura.

Il titolare della factory era già conosciuto perché negli anni scorsi era stato denunciato per la vendita di articoli contraffatti. Il nuovo business l’aveva reso quasi invisibile agli occhi dei Finanzieri, fino all’individuazione del laboratorio clandestino, scoperto grazie alla ricostruzione dei contatti e dei movimenti fra produttore e venditori.