Sequestrati oltre 33.000 dispositivi elettrici non sicuri

Prato 27 febbraio 2015

Fonte: GdF
​Oltre 33.000 sono gli articoli commerciali sequestrati nei giorni scorsi dalle Fiamme Gialle durante un’ispezione presso una rivendita commerciale gestita da cinesi e situata nelle immediate vicinanze del centro storico di Prato. Già dal primo esame della merce esposta sugli scaffali , e pronta per essere venduta, emergeva evidente la mancanza, oltre che dei dati relativi al produttore, della marcatura “CE e delle relative avvertenze d’uso, in lingua italiana, circa l’eventuale presenza sui prodotti di sostanze potenzialmente dannose alla salute e per l’ambiente. Per cui, i finanzieri della Compagnia, i quali stavano svolgendo un normale controllo a tutela della legalità economica, sottoponevano ad immediato sequestro dispositivi ed utensili elettrici irregolari, tra cui torce, lampade, orologi, bilance, etc, nonché giocattoli, per un valore commerciale complessivo di circa 150.000 Euro. L’importatore dei prodotti veniva denunciato all’A.G. per violazioni relative all’immissione in consumo dei giocattoli unitamente alla titolare del negozio la quale veniva anche segnalata alla Camera di Commercio per ulteriori violazioni al Codice di Consumo.