Sequestrati articoli carnevaleschi

Pistoia 2 febbraio 2016

Fonte: GdF

​La Guardia di Finanza di Pistoia ha sequestrato, a pistoia e quarrata, oltre 72.200 tra braccialetti ed articoli di carnevale privi del marchio “CE” posti in vendita all’interno di tre negozi gestiti da imprenditori cinesi.

Nel capoluogo, in due distinti esercizi commerciali riconducibili però al medesimo imprenditore cinese, i militari della compagnia di pistoia hanno riscontrato che sugli scaffali erano esposti migliaia di braccialetti, bigiotteria ed altri gadgets di carnevale a prezzi particolarmente bassi ma scadenti nel loro confezionamento e nella qualita’ dei materiali.

Un esame piu’ approfondito ha permesso di accertare l’assenza sulle confezioni delle informazioni minime previste dal “codice del consumo” e, addirittura, per alcuni prodotti anche del marchio “ce” ossia la garanzia, per l’acquirente, che gli articoli non siano dannosi alla salute e che siano fabbricati rispettando gli standards di sicurezza europei.

E', quindi, scattato il sequestro di 71.300 articoli mentre il commerciante è stato segnalato alla Camera di Commercio di Pistoia per l’irrogazione di una sanzione amministrativa.

Parallelamente, nell’ambito di un terzo controllo, le Fiamme Gialle hanno sequestrato a Quarrata (PT) altri 892 articoli di bigiotteria privi del marchio “CE” sempre posti in vendita in un negozio di import-export gestito da un cittadino cinese.

L’attivita’ condotta “sul campo” s’inquadra in uno specifico piano operativo contro la contraffazione che i finanzieri del Comando Provinciale stanno attuando sul territorio pistoiese per impedire che siano immessi in commercio prodotti con falsi marchi o insicuri destinati prevalentemente ai festeggiamenti di carnevale.