Sequestrati monili contraffatti

Prato 10 ottobre 2017

Fonte: GdF
La Guardia di finanza di Prato, al termine di un’articolata attività operativa eseguita nel settore della contraffazione, volta al contrasto dell’economia illegale a tutela di un mercato sano e produttivo, ha sottratto dal mercato del falso oltre 700 imitazioni

di bracciali riproducenti modelli commercializzati da una nota griffe i cui prodotti, molto apprezzati dai giovani, erano venduti all'interno di “Euroingro” - uno dei complessi commerciali presenti nel territorio Pratese.

L’attività investigativa eseguita, che ha consentito di operare all’interno del complesso commerciale, è frutto del costante impegno dei finanzieri pratesi volta a contrastare il dilagante fenomeno del “falso d’autore” che ha permesso di segnalare all’A.G. sei responsabili di etnia cinese.

In questa operazione, in particolare, un valido strumento investigativo si è dimostrato essere l’applicativo S.I.A.C. (Sistema Informativo Anti-Contraffazione) piattaforma informatica in uso alla Guardia di Finanza, che ha consentito, ancora una volta, di valorizzare compiutamente la circolarità informativa tecnica dei vari sistemi di falsificazione e imitazione dei prodotti (esistente in seno alla piattaforma) alimentata costantemente sia dai vari attori istituzionali coinvolti a contrasto del

“mercato del falso” che dei titolari delle privative industriali e intellettuali.