Sequestrati oltre 1.300 toner per stampanti contraffatti

Padova 9 dicembre 2016

Fonte: GdF
​La Guardia di Finanza di Padova, nell’ambito delle attività a contrasto della contraffazione ed a tutela della proprietà intellettuale, ha individuato un negozio specializzato nella distribuzione on-line di “cartucce” per stampanti, dedito anche alla vendita di toner recanti marchi fallaci, denunciando il titolare dell’impresa per i delitti di commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione.
In particolare, all’esito delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica patavina (Sost. Proc. dott. Benedetto ROBERTI), i finanzieri della Tenenza di Piove di Sacco hanno proceduto alla perquisizione dei locali di un’azienda, ubicata nel comune di Conselve (PD), per verificare - con l’ausilio di un consulente tecnico - la genuinità degli articoli posti in vendita.
A conclusione delle ricerche sono stati sequestrati più di 1.300 toner per stampanti, per un valore stimato di circa 100.000 euro, sui quali era stato fittiziamente apposto il brand di una multinazionale leader nel settore dell’informatica.
Il sequestro ha consentito di evitare - ai danni di ignari acquirenti - l’immissione sul mercato di toner che, non rispondendo agli standard produttivi della società titolare del marchio, hanno mediamente una resa del 30% inferiore rispetto a quelli originali. Inoltre, l’impiego dei materiali di consumo “taroccati” avrebbe potuto causare anche dei seri danni alle stampanti, con la conseguente perdita della garanzia sui dispositivi elettronici.
L’operazione di servizio condotta rappresenta un’ulteriore conferma dell’impegno profuso dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Padova nel controllo economico-finanziario del territorio, con la finalità di salvaguardare gli interessi dei consumatori, degli imprenditori onesti e le regole della libera concorrenza de i mercati.