Sequestrati oltre 500 prodotti contraffatti

Reggio Emilia 23 novembre 2016

Fonte: GdF

​Nell’ambito di un più ampio teatro operativo predisposto dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza, a pochi giorni di distanza dall’ultima operazione di servizio, avvenuta nello scorso fine settimana, i Finanzieri hanno portato a termine un’ulteriore operazione che ha consentito il sequestro di oltre 500 beni di vario genere (tra occhiali, borse, scarpe, cinture) recanti il marchio contraffatto di note griffe, di un furgone e due autovetture utilizzati per lo smistamento dei prodotti.

I 4 soggetti responsabili, tutti di origine senegalese, di età compresa tra 40 e 50 anni, sono stati deferiti all’Autorità giudiziaria per i reati di detenzione e vendita di prodotti recanti marchi contraffatti, in concorso tra loro. Si può stimare che il materiale sequestrato, se immesso illecitamente sul mercato, avrebbe consentito di realizzare corrispettivi per un valore di circa 20.000 euro.

L’operazione è stata svolta nella giornata di ieri dai Finanzieri del Gruppo e del Nucleo di Polizia Tributaria di Reggio Emilia, nell’ambito del dispositivo di contrasto agli illeciti traffici. I militari hanno eseguito varie perquisizioni che hanno interessato anche le abitazioni ed i luoghi nella disponibilità di tutti gli indagati, nella città di Reggio Emilia e nel Comune di Poviglio.

Ed è proprio in quest’ultima località che è stato individuato un casolare di campagna utilizzato come deposito e centro di smistamento della merce contraffatta, pronta per essere immessa sul mercato in occasione della imminente festività del patrono di Reggio Emilia.

Da un primo esame, gli occhiali sequestrati non sembrano rispettare i parametri di sicurezza dettati dall’Unione Europea e la marcatura CE utilizzato potrebbe far riferimento alla dicitura “CHINA EXPORT”.