SMI e Guardia di Finanza insieme contro la contraffazione.

Milano 10 giugno 2014

Fonte: Gdf
Sistema Moda Italia e la Guardia di Finanza hanno stretto un accordo di collaborazione per la lotta alla contraffazione e la tutela della proprietà intellettuale.
La Guardia di Finanza ha attivato il nuovissimo Sistema Informativo Anti Contraffazione (SIAC): una piattaforma informatica (http://siac.gdf.it) polifunzionale diretta a tutti gli attori potenzialmente coinvolti o semplicemente interessati all’argomento.
SIAC si articola come una banca dati, liberamente accessibile al pubblico, che consente di avere informazioni precise e aggiornate sul fenomeno in tutte le sue sfaccettature e manifestazioni. E’ stata inoltre realizzata un’area riservata alle aziende. Quest’ultima garantisce un link preferenziale tra la Guardia di Finanza ed il mondo   imprenditoriale:  ogni azienda può  registrarsi on line e condividere informazioni sui prodotti, oggetti di contraffazione, al fine di agevolare l’azione di contrasto degli organi di controllo preposti.
La collaborazione tra SMI e Guardia di Finanza intende valorizzare il SIAC, implementando il flusso di informazioni veicolate all’interno della piattaforma e gestite nel modo più funzionale per il riconoscimento delle merci contraffatte e per impedirne la diffusione e commercializzazione.
L’obiettivo della sinergia è la creazione di un canale preferenziale tra le aziende associate a SMI – colpite dal fenomeno della contraffazione – e la Guardia di Finanza per l’individuazione di nuove forme di operatività congiunta per una maggiore tutela delle imprese e dei consumatori. La collaborazione prevede una serie di incontri a scopo formativo e informativo circa un fenomeno che, solo in Italia vale circa 7 miliardi di euro e 110mila posti di lavoro persi. Fondamentale nell’attività divulgativa sarà la sensibilizzazione dei consumatori sulle conseguenze negative della contraffazione.