attività operativa in materia di “sicurezza prodotti"

Campobasso 19 gennaio 2015

Fonte: GdF
7000 prodotti fuorilegge sono stati sequestrati dai Finanzieri nel corso di decine di controlli eseguiti dal Capoluogo al Basso Molise nelle ultime settimane – 16 persone segnalate a vario titolo per detenzione di sostanze stupefacenti – Denunce e sequestri anche nel settore della contraffazione - Accessori per telefonia e per pc, prodotti per la casa e per la cura della persona, ma anche cancelleria, colle e piccoli congegni elettronici: oltre 7000 articoli sono stati complessivamente sequestrati dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Campobasso presso 7 esercizi commerciali operanti dall’area frentana al Basso Molise.

 I Finanzieri, all’esito di preliminare attività info-investigativa sul territorio, hanno infatti riscontrato l’assenza dei requisiti previsti dal D.Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo) e dalla Legge 791/77 (sicurezza del materiale elettrico e marcatura CE), con particolare riferimento alle indicazioni in lingua italiana, alle informazioni minime relative al produttore, all’eventuale presenza di sostanze potenzialmente dannose per l’uomo o per l’ambiente, alle garanzie di sicurezza in materia di circuiti elettrici e, più in generale, alle “avvertenze d’uso”.

Nel corso dei numerosi controlli, i Militari hanno anche sequestrato oltre 100 articoli, riconducibili a borse ed accessori d’abbigliamento recanti marchi contraffatti; due persone sono state denunciate per le violazioni previste dall’articolo 474 del Codice Penale (commercio di prodotti con segni falsi).
16 persone, risponderanno invece, a vario titolo, delle violazioni di cui agli articoli 73 e 75 del D.P.R. 309/90 in materia di stupefacenti, in quanto sorprese dai Finanzieri con marijuana, hashish e cocaina, per complessivi 189 grammi.
Il monitoraggio continuerà nei settori sopraindicati, a testimonianza della funzione del Corpo quale baluardo a tutela della legalità.