GdF Catania: Operazione “Contropacco”.

Catania 5 giugno 2014

Fonte: Gdf
La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Catania continua la propria attività volta alla repressione della contraffazione e al contrasto dell’abusivismo commerciale: denunciati 4 extracomunitari e sequestrati oltre 300 articoli di pelletteria e capi di abbigliamento recanti i marchi falsi delle più note griffes della moda.
In particolare, i militari del Gruppo di Catania, nell’ambito della costante opera di monitoraggio dei canali di approvvigionamento della contraffazione, finalizzata a colpire la filiera del falso a monte del fenomeno, hanno, da tempo, rivolto la loro attenzione al mondo delle spedizioni private per bloccare la merce destinata a cittadini extracomunitari operanti nell’area del capoluogo etneo.
I finanzieri hanno così individuato alcuni colli “a rischio”, concentrando l’attenzione su quelli provenienti dalle aree tradizionalmente caratterizzate dalla presenza di vere e proprie industrie dedite alla produzione di articoli contraffatti – Campania in primis.
Attraverso questa strutturata analisi di rischio si è riusciti a intercettare diverse partite di merce abilmente contraffatta, proveniente dall’hinterland napoletano, da qui il nome dell’operazione.
Nello specifico, gli investigatori del Gruppo hanno atteso che i destinatari delle spedizioni così individuate si recassero personalmente a ritirare i pacchi postali, procedendo all’intervento soltanto una volta che fosse chiaramente accertata l’identità del reale beneficiario della merce.
Al termine dell’operazione “contropacco”, sono stati denunciati 4 senegalesi, nonché si è proceduto al sequestro di oltre 300 articoli contraffatti, tra i quali, borse, scarpe e altri accessori di pelletteria dei più noti marchi: “ARMANI”, “BURBERRY”, “HOGAN”, “LOUIS VUITTON”, “GUCCI”, “CAVALLI”, “D&G”, “HUGO BOSS” e “CALVIN KLEIN”.
Per uno dei soggetti denunciati, risultato sprovvisto del permesso di soggiorno, sono state anche avviate le procedure di espulsione dal territorio nazionale.
L’operazione “contropacco” rappresenta l’ennesimo servizio portato a termine dalle Fiamme Gialle catanesi nel contrasto al fenomeno della contraffazione e dei suoi canali di rifornimento. Infatti, solo nelle ultime settimane, in due distinti interventi, erano state sequestrate oltre 3.500 paia di scarpe presso due depositi individuati a ridosso di Corso Sicilia, nonché il sequestro di un vero e proprio laboratorio di confezionamento di capi di abbigliamento falsi, con la denuncia di altri 4 soggetti extracomunitari.